- A dicembre 2018 Siaka, migrante arrivato in Sicilia con il barcone nel 2015, è tornato nel suo villaggio a Kekuta Kunda in Gambia insieme a una nostra delegazione, per costruire un orto sostenibile, come abbiamo già fatto a Tambacounda in Senegal, dove al momento lavorano una decina di ragazzi, che possono continuare a vivere nel loro villaggio, senza dover affrontare il viaggio, spesso mortale, verso l’Europa alla ricerca di opportunità di sopravvivenza.

- Ora siamo pronti per costruire questo nuovo orto sostenibile con pannelli solari ed irrigazione a goccia a Kekuta Kunda. Un orto che servirà a sfamare un intero villaggio e a dare lavoro ad altri giovani gambiani.

- Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per acquistare i materiali per l’impianto di irrigazione, i pannelli solari, le recinzioni, gli attrezzi agricoli, le sementi e l’occorrente per il magazzino.

- DONA ORA sul sito www.acasaloro.it. Sostieni il nostro impegno per i giovani africani nei loro stessi villaggi e per fermare la migrazione forzata.

Info: 340 9353936 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

- A dicembre 2018 Siaka, migrante arrivato in Sicilia con il barcone nel 2015, è tornato nel suo villaggio a Kekuta Kunda in Gambia insieme a una nostra delegazione, per costruire un orto sostenibile, come abbiamo già fatto a Tambacounda in Senegal, dove al momento lavorano una decina di ragazzi, che possono continuare a vivere nel loro villaggio, senza dover affrontare il viaggio, spesso mortale, verso l’Europa alla ricerca di opportunità di sopravvivenza.

- Ora siamo pronti per costruire questo nuovo orto sostenibile con pannelli solari ed irrigazione a goccia a Kekuta Kunda. Un orto che servirà a sfamare un intero villaggio e a dare lavoro ad altri giovani gambiani.

- Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per acquistare i materiali per l’impianto di irrigazione, i pannelli solari, le recinzioni, gli attrezzi agricoli, le sementi e l’occorrente per il magazzino.

- DONA ORA sul sito www.acasaloro.it. Sostieni il nostro impegno per i giovani africani nei loro stessi villaggi e per fermare la migrazione forzata.

Info: 340 9353936 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

- A dicembre 2018 Siaka, migrante arrivato in Sicilia con il barcone nel 2015, è tornato nel suo villaggio a Kekuta Kunda in Gambia insieme a una nostra delegazione, per costruire un orto sostenibile, come abbiamo già fatto a Tambacounda in Senegal, dove al momento lavorano una decina di ragazzi, che possono continuare a vivere nel loro villaggio, senza dover affrontare il viaggio, spesso mortale, verso l’Europa alla ricerca di opportunità di sopravvivenza.

- Ora siamo pronti per costruire questo nuovo orto sostenibile con pannelli solari ed irrigazione a goccia a Kekuta Kunda. Un orto che servirà a sfamare un intero villaggio e a dare lavoro ad altri giovani gambiani.

- Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per acquistare i materiali per l’impianto di irrigazione, i pannelli solari, le recinzioni, gli attrezzi agricoli, le sementi e l’occorrente per il magazzino.

- DONA ORA sul sito www.acasaloro.it. Sostieni il nostro impegno per i giovani africani nei loro stessi villaggi e per fermare la migrazione forzata.

Info: 340 9353936 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

In viaggio tra Senegal e Gambia per il progetto della migrazione circolare: giovani migranti accolti in Sicilia, ritornano nei loro paesi d'origine grazie al progetto dell'Associazione Don Bosco 2000 che dal 2016 realizza orti sostenibili nei villaggi di provenienza dei migranti.

Martedì, 12 Marzo 2019 08:15

Un altro incontro del progetto Agente 0011

La classe di comunicazione del progetto Agente 0011 prosegue la sua formazione sull'elaborazione dell'articolo di giornale, guidati da Marco Pappalardo, prof di lettere e giornalista d'esperienza. Oggi i ragazzi hanno avuto l'occasione di ascoltare storie di inclusione dalla voce dei protagonisti e poi hanno messo nero su bianco le loro impressioni.

#agente0011 #ionondiscrimino #integriamo

Martedì, 12 Marzo 2019 08:14

Un altro incontro del progetto Agente 0011

La classe di comunicazione del progetto Agente 0011 prosegue la sua formazione sull'elaborazione dell'articolo di giornale, guidati da Marco Pappalardo, prof di lettere e giornalista d'esperienza. Oggi i ragazzi hanno avuto l'occasione di ascoltare storie di inclusione dalla voce dei protagonisti e poi hanno messo nero su bianco le loro impressioni.

#agente0011 #ionondiscrimino #integriamo

Buon pareggio in trasferta per la squadra ennese, anche se non basta per avvicinare più di tanto la fascia della salvezza diretta, occupata 4 punti più sopra dall'Atletico Scicli, pure sconfitto in questa tornata di campionato. Ma domenica prossima la Don Bosco riposa, e mancando solo 3 partite per recuperare lo svantaggio, ci si deve rassegnare a guadagnarsi la salvezza nella gara di play out coi cugini della Barrese, in una gara secca, in casa, con due risultati su 3 a favore.

Lunedì, 11 Marzo 2019 08:52

Das News

DAS News

# Titolo Dimensione Contatore Scarica
DasNews 2 - 16 Luglio 2018 13.62 mb 59 Scarica
Apri
DasNews 1 - 9 Novembre 2017 17.08 mb 360 Scarica
Apri

Si sta svolgendo il laboratorio del caseificio nel nostro centro di accoglienza ed integrazione all'Ostello del Borgo a Piazza Armerina, insieme al Rotary e all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo: impariamo a fare la ricotta e i formaggi. Oggi, 8 marzo la consegna degli attestati. Il laboratorio è stato allestito nella cucina del centro di accoglienza ed è seguito da 20 giovani migranti. L’obiettivo è l’acquisizione delle competenze al fine di rilasciare un attestato. Presenti il Dott. Santo Caracappa dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo, Lombardo Sebastiano, imprenditore agricolo, Lucia Giunta, segretaria del Rotary Piazza Armerina, Valter Longobardi, membro del Rotary Piazza Armerina, e Samantha Barresi, coordinatrice centro di accoglienza Don Bosco 2000 a Piazza Armerina. “Quest’iniziativa è molto importante per noi - dichiara Samantha Barresi - perché attraverso questo laboratorio riusciamo a dare competenze ai nostri ragazzi. Da poco abbiamo ricevuto il riconoscimento “Welcome” da parte dell’Alto Commissariato per i Rifugiati della Nazioni Unite per l’inserimento socio-lavorativo dei migranti, e questa esperienza si inserisce tra le attività che realizziamo per permettere ai giovani di essere pronti non solo per le aziende agricole siciliane, ma anche per le opportunità nei loro paesi di origine, attraverso il progetto della migrazione circolare, grazie al quale stiamo facendo tornare in Africa tanti giovani migranti”. 

Si sta svolgendo il laboratorio del caseificio nel nostro centro di accoglienza ed integrazione all'Ostello del Borgo a Piazza Armerina, insieme al Rotary e all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo: impariamo a fare la ricotta e i formaggi. Oggi, 8 marzo la consegna degli attestati. Il laboratorio è stato allestito nella cucina del centro di accoglienza ed è seguito da 20 giovani migranti. L’obiettivo è l’acquisizione delle competenze al fine di rilasciare un attestato. Presenti il Dott. Santo Caracappa dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo, Lombardo Sebastiano, imprenditore agricolo, Lucia Giunta, segretaria del Rotary Piazza Armerina, Valter Longobardi, membro del Rotary Piazza Armerina, e Samantha Barresi, coordinatrice centro di accoglienza Don Bosco 2000 a Piazza Armerina. “Quest’iniziativa è molto importante per noi - dichiara Samantha Barresi - perché attraverso questo laboratorio riusciamo a dare competenze ai nostri ragazzi. Da poco abbiamo ricevuto il riconoscimento “Welcome” da parte dell’Alto Commissariato per i Rifugiati della Nazioni Unite per l’inserimento socio-lavorativo dei migranti, e questa esperienza si inserisce tra le attività che realizziamo per permettere ai giovani di essere pronti non solo per le aziende agricole siciliane, ma anche per le opportunità nei loro paesi di origine, attraverso il progetto della migrazione circolare, grazie al quale stiamo facendo tornare in Africa tanti giovani migranti”. 

Pagina 1 di 178
Copyright © 2017 Associazione Don Bosco 2000 - Piazza Armerina. All Rights Reserved. Designed by StudioInsight.it