Aidone

Il modello dell’accoglienza diffusa
La sede di Aidone gestisce i progetti SPRAR e CAS e nasce su una rete di partenariato consolidata nel territorio che comprende istituzioni e associazioni locali che ha reso possibile l’applicazione del modello di accoglienza diffusa nel territorio aidonese, elemento caratterizzante della sede: i migranti sono accolti in appartamenti privati affittati dall’associazione, suddivisi in relazione alla loro origine etnica, per avviare da subito un regime di semi-indipendenza. Gli operatori affiancano i migranti nelle attività quotidiane e svolgono un costante monitoraggio della gestione delle abitazioni rispetto all’igiene, alla preparazione dei pasti e alla pulizia delle strutture oltre a vigilare attentamente sul rispetto delle regole della comunità.

Il 7 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Salute. Istituita nel 1950 dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, tale giornata è finalizzata alla sensibilizzazione di tutti i popoli sull'importanza del diritto alla salute. Quest'anno l'OMS intende dare particolare risalto agli infermieri e ai medici e proprio in questo drammatico periodo di pandemia è emerso con maggiore chiarezza il loro ruolo fondamentale per riproporre con decisione il principio che tutto il sistema socio-sanitario deve mettere al centro la persona e i suoi bisogni.Restando a casa anche l'associazione Don Bosco 2000 ha partecipato alla giornata di azione e sostegno del diritto alla salute…
#iorestoacasa #andratuttobene: questi i messaggi che arrivano dai centri di accoglienza di Aidone, Catania, Piazza Armerina e Pietraperzia. Tutti i migranti restano “a casa” e i servizi continuano ad essere erogati, anche a distanza (come nel caso della comunità diffusa di Aidone). In tutti i centri viene svolta quotidianamente un'accurata e costante sensibilizzazione e informazione sul Covid-19 e sulla crisi pandemica che stiamo vivendo. In tutti i centri si svolgono attività per utilizzare in modo costruttivo il tempo in isolamento. Laddove necessario, si utilizza materiale informativo tradotto in tante le lingue, dall'arabo al tigrino, dal mandinga al pulaar, bambara, wolof,…
 Anche nella comunità diffusa di Aidone si è svolta la classica tombolata.
"In diretta da Aidone per presentare il libro. Una serata bellissima con il gruppo di Don Bosco 2000": Ismaele La Vardera
 La comunità diffusa di Aidone insieme oggi, come di consueto, per un pranzo multietnico e un momento di preghiera interreligiosa. Accogliamo ragazzi provenienti dal Senegal, Gambia, Egitto, Tunisia, Venezuela. Auguriamo buon Natale in tutte le lingue del mondo!#buonnatale#MerryChristmas#JoyeuxNoël#feliznavidad
Lunedì, 20 Aprile 2020 15:01

Incontro del progetto UNO ad Aidone

Oggi si è svolto un incontro del progetto UNO, per il sostegno al rimpatrio volontario assistito dei migranti che si trovano in Sicilia. L'incontro si è svolto ad Aidone, nella struttura multimediale della Factory Rocca di Cerere, che gestiamo per promuovere la cultura nel territorio locale.Luisa Costanzo, responsabile progetto UNO per la nostra associazione, la nostra mediatrice Edith e la Dott.ssa Pennini, del Focal Point OIM per la Sicilia orientale, hanno illustrato ai partecipanti le modalità per entrare nel progetto e avviare la pratica per il rimpatrio assistito, qualora esistano le condizioni.Già sono stati realizzati diversi rimpatri e tanti sono…
Lunedì, 20 Aprile 2020 11:41

Il progetto "Vivre et reussir chez moi"

Si è svolto presso la Factory ad Aidone il quarto incontro del progetto "Vivre et reussir chez moi" per la realizzazione di start-up e opportunità professionali in Africa in partenariato con l'Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (AICS). #cooperazione #costruttoridiponti
Si è svolto un significativo incontro presso la fondazione Marida Correnti ad Aidone. Grazie alla disponibilità della proprietaria, nella sede della fondazione dal 2014 ci è stata data la possibilità di far pregare i ragazzi musulmani tutti i venerdì.Ieri abbiamo parlato della nostra esperienza di accoglienza diffusa e del grande impegno che gli operatori mettono per fare un'accoglienza che porta i frutta nella società che ospita. I mediatori Aly e Seny hanno anche parlato del progetto di cooperazione allo sviluppo che stiamo realizzando in Senegal Gambia dal 2016 per creare opportunità di lavoro per i giovani africani e fermare la…
Pagina 1 di 17