Social Fashion Beteyà

Beteyà è una start-up di abbigliamento uomo-donna realizzata da giovani siciliani e migranti nei beni confiscati alla mafia in Sicilia. Il progetto nasce sul bando “Beni Confiscati 2016” di Fondazione con il Sud, con l’obiettivo di creare un’opportunità di sviluppo per il territorio e sostenere la legalità.
La strategia complessiva è quella di mettere insieme capitali umani diversi (migranti e italiani) per la realizzazione e la vendita di un prodotto che rappresenta la sintesi tra due diversità culturali come quella africana e quella europea, per far diventare la diversità tra le risorse umane una ricchezza e non un limite. Il progetto si basa sui valori fondanti della legalità, dell’integrazione, della sostenibilità, dell’eticità.
Nei settori della grafica, della produzione, della vendita e del marketing, tutti gli staff sono multietnici, per rafforzare la crescita del progetto. Attualmente sono stati aperti due punti vendita del brand Beteyà in Siiclia (a Catania e a Piazza Armerina) ed è stata avviata la vendita online sul sito beteya.com.

Ismaele La Vardera, giornalista siciliano inviato della trasmissione LE IENE, sarà presente all'inaugurazione del primo negozio Beteyà a Catania, sabato 7 dicembre dalle 17.30 in Via Etnea 322.Ismaele, da sempre impegnato a favore della legalità e alla ricerca della verità, nel 2014 ha ricevuto l'oscar della legalità dalla commissione antimafia e la menzione speciale al premio giornalistico Pippo Fava.Sabato sarà con noi per rilanciare i valori di #legalità, #antimafia, #sostenibilità ed #integrazione.Vi aspettiamo.#savethedate 07/12/19
Lunedì, 20 Aprile 2020 12:00

Il progetto Beteyà su REPUBBLICA

Oggi su la Repubblica edizione di Palermo, si parla di Beteyà, il nuovo brand di abbigliamento realizzato da siciliani e migranti nei beni confiscati alla mafia.Il nostro progetto promuove legalità, sostenibilità e integrazione, unendo questi valori ad una linea esclusiva di moda. Vi aspettiamo sabato 7 dicembre in via Etnea 322 a Catania per l'inaugurazione del primo punto vendita. #legalità #sostenibilità #integrazione #beteya
Beteyà è...mescolare i colori senza paura!!!#integrazione #legalità #sostenibilità
Beteyà è legalità, sostenibilità, eticità!!!Giovani italiani e migranti che lavorano insieme per una linea di moda ideata e realizzata nei beni confiscati alla mafia in Sicilia.#beteya #legalità #integriamo #sostenibilità #eticità
Lunedì, 20 Aprile 2020 11:08

Beteyà Social Fashion

Lunedì, 20 Aprile 2020 11:02

Beteyà

Beteyà: legalità, sostenibilità, integrazione, eticità
Oggi si è svolto un altro interessante momento di formazione per la start-up di Beteyà. Abbiamo incontrato Liliana Nigro, docente all'accademia delle belle arti a Catania, insieme ad un gruppo di studenti.Si e parlato della linea di abbigliamento e arredo casa lavorata da migranti e giovani siciliani nei beni confiscati alla mafia. La professoressa Nigro ha visionato i capi in corso di realizzazione e ha dato interessanti spunti di di riflessione sulla componente culturale del progetto Beteyà e sulle potenzialità di questo nuovo brand. Un incontro altamente produttivo che darà luogo ad una collaborazione futura. #beteya #integriamo #legalità #antimafia
Martedì, 13 Agosto 2019 09:37

Work in progress per Beteyà

Ci stiamo preparando alla prossima apertura del primo punto vendita in Via Etnea 322 a Catania. Beteyà è una linea di abbigliamento ed arredo casa realizzata da italiani e migranti nei beni confiscati alla mafia in Sicilia. Seguici su www.beteya.com
Pagina 1 di 2